|  
agosto 17, 2019
Blog
Blog

 


Soluzioni che hanno l’obiettivo di ottimizzare la gestione dei documenti e i processi di comunicazione interni ed esterni alle aziende attraverso sistemi di protocollo informatico e archiviazione digitale.

per saperne di più>>

 



 

Archivio
Categorie

Microsoft svela Surface Studio, il pc all in one definitivo

  • 28/10/2016 08:55:00
  • View Count 584
  • Return

Eccole, le vere star dell’evento Microsoft dedicato alle novità di Windows 10: i prodotti. Un laptop dalla potenza esagerata e un all in one ancora più stupefacente, pensati per rappresentare il connubio ideale tra il software della casa di Redmond e un hardware in grado di sfruttarne le potenzialità. I due gadget sono Surface Book i7 e Surface Studio.

Del primo c’è poco da dire che non sia già stato detto in occasione del lancio del Surface Book originale (del quale i7 è in sostanza un aggiornamento): il gadget è un convertibile esteticamente impeccabile che rispetto al predecessore promette il doppio della potenza nel comparto grafico, tre volte la potenza di calcolo di uno degli ultimi MacBook Pro (esclusi quelli che verranno presentati il 27 ottobre) e 16 ore di autonomia. Costerà la bellezza di 2399 dollari e arriverà sul mercato statunitense a novembre.

 

 

Surface Studio è però il dispositivo più interessante dei due. Dedicato ai professionisti, chiamarlo all in one è riduttivo, a partire dal foglio delle specifiche che oltre agli ultimi processori Intel Core i7 può arrivare a includere una scheda grafica GeForce GTX 980M con 4 GB di memoria dedicata e fino a 32 GB di RAM.

Il display touch, sottile appena 12,5 millimetri, è un altro pezzo unico. Completamente reclinabile senza sforzi e con il tocco di un dito, raggiunge un’inclinazione di 20 gradi con la scrivania che gli permette di essere utilizzato come tavolo da disegno. Anche tecnicamente lo schermo è impeccabile: 28 pollici la diagonale, 4500 x 3000 pixel la risoluzione, è calibrato con precisione per l’utilizzo professionale secondo diversi profili colore.

 

Fonte : www.wired.it

Related

Share

Personale certificato Microsoft Professional